L’Università di Harvard è stata fondata nel 1636 da un pastore puritano (protestante), John Harvard, ed ha ancora oggi uno stemma con tre libri con su scritto “Veritas”, che rappresentano le tre verità: l’Antico Testamento, il Nuovo, e quello che verrà “scritto” dal ritorno di Gesù. In origine, dal 1650, aveva anche la scritta “In Christi Gloriam”, ossia “Per la gloria di Cristo”, sostituita nel 1857 da “Christo et Ecclesiae”, cioè dal latino “Verità per Cristo e per la Chiesa”. [1]
Storie simili accompagnano la fondazione delle università più prestigiose del mondo, quali Oxford, Cambridge e Yale, ad esempio.
Quelle che oggi rappresentano le piazze intellettuali più influenti del mondo accademico, in origine sono state fondate da dei cristiani con lo scopo di studiare e comprendere il mondo, e di conseguenza il Creatore del mondo.

Ancora una volta si vede come il progresso scientifico, tecnologico e di ogni altro campo del sapere, abbia prosperato nell’occidente grazie alla profonda influenza della cultura giudeo-cristiana.

 

[1] The Harvard Gazette, “Seal of approval”, May 14, 2015.