cristianesimo

Home/Tag: cristianesimo

Sessualità e cristianesimo

2021-05-01T07:54:15+00:00

Domanda C.F. (10/03/21): Un cristiano può avere rapporti sessuali prematrimoniali? Magari non rapporti completi, ma soltanto i preliminari. Il mio professore delle medie (prossimo a diventare prete) mi ha detto che si può anche fare, ma non con tante ragazze. Risposta: Per prima cosa è fondamentale chiarire che il cristianesimo non è un insieme di regole, che se ne infrangi una, Dio è subito pronto a fulminarti. Un cristiano segue gli insegnamenti della Bibbia perché sa che sono per il suo bene e per quello degli altri, non perché ha paura di essere fulminato da Dio, o perché vuole guadagnarsi la [...]

Sessualità e cristianesimo2021-05-01T07:54:15+00:00

PREDESTINATI SECONDO LA PRECONOSCENZA DI DIO (8:28 a 8:39)

2021-05-01T07:54:36+00:00

«Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo disegno. Perché quelli che ha preconosciuti, li ha pure predestinati a essere conformi all'immagine del Figlio suo, affinché egli sia il primogenito tra molti fratelli; e quelli che ha predestinati li ha pure chiamati; e quelli che ha chiamati li ha pure giustificati; e quelli che ha giustificati li ha pure glorificati» (8:28-30). In questi tre versetti viene riassunto il senso di tutti i primi otto capitoli. È una conclusione che Paolo ribadisce tre volte, prima nei versi 28-30, poi [...]

PREDESTINATI SECONDO LA PRECONOSCENZA DI DIO (8:28 a 8:39)2021-05-01T07:54:36+00:00

IL MONDO ASPETTA DI ESSERE SALVATO, NON DISTRUTTO (8:17 a 8:27)

2021-03-13T09:17:04+00:00

«Se siamo figli, siamo anche eredi; eredi di Dio e coeredi del Messia, se veramente soffriamo con lui, per essere anche glorificati con lui» (8:17). Con questo versetto si conclude l’argomento precedente e si anticipa, come al solito, ciò che verrà argomentato dopo, un po’ come un titolo. L’apparente contraddizione a cui risponde Paolo è come mai anche i figli di Dio debbano soffrire, dopo aver detto finora che essi appartengono a Dio, ad un Dio buono e che fa loro da padre. L’argomentazione centrale della sua risposta si basa sul risaputo concetto del “già, ma non ancora”, ovvero che «siamo [...]

IL MONDO ASPETTA DI ESSERE SALVATO, NON DISTRUTTO (8:17 a 8:27)2021-03-13T09:17:04+00:00

Dio come proiezione psicologica e Dio dei gap

2021-03-27T14:25:03+00:00

Domanda F.C. (17/02/2021): Feuerbach ha detto che Dio non è altro che una proiezione dell'uomo dell'individuo stesso. Tu cosa ne pensi? Oppure altri filosofi hanno detto che Dio è un modo per giustificare gli eventi che non riusciamo a capire. Risposta: 1) Dio è una proiezione psicologica? Secondo Feuerbach l’immagine di Dio sarebbe l’evoluzione e la trasfigurazione dei desideri e dei bisogni umani. Poco dopo, questo argomento è divenuto popolare soprattutto grazie a Sigmund Freud, il quale diceva a sua volta che la fede in Dio è un mero fenomeno psicologico, dovuto ad un desiderio di realizzazione. Ma quindi Dio [...]

Dio come proiezione psicologica e Dio dei gap2021-03-27T14:25:03+00:00

GIUSTIFICATI PER FEDE PRIMA, DURANTE E DOPO MOSÈ (4:9 a 5:11)

2020-12-26T11:29:04+00:00

«In quale circostanza dunque gli fu messa in conto? Quando era circonciso, o quando era incirconciso? Non quando era circonciso, ma quando era incirconciso» (4:10). Riprendendo un tema già trattato (2:25-29), Paolo ribadisce come la circoncisione sia ininfluente ai fini della giustificazione. Quando Abraamo fu circonciso, infatti, era già stato giustificato. La circoncisione, come le altre forme esteriori, non era stata istituita per giustificare. Ma come succede anche oggi, pensare di essere salvi grazie ad una forma e non ad una sostanza può sembrare molto comodo, di conseguenza viene data alla forma un’importanza e una funzione spropositata. «Poi ricevette il segno [...]

GIUSTIFICATI PER FEDE PRIMA, DURANTE E DOPO MOSÈ (4:9 a 5:11)2020-12-26T11:29:04+00:00

ABRAAMO E DAVIDE GIUSTIFICATI MEDIANTE LA FEDE (4:1 a 4:12)

2020-12-26T11:28:48+00:00

«Se Abraamo fosse stato giustificato per le opere, egli avrebbe di che vantarsi; ma non davanti a Dio; infatti, che dice la Scrittura? “Abraamo credette a Dio e ciò gli fu messo in conto come giustizia”» (4:2-3). «Così pure Davide proclama la beatitudine dell'uomo al quale Dio mette in conto la giustizia senza opere» (4:6). In questo capitolo, Paolo dimostra che Dio ha giustificato attraverso la fede le due figure più importanti del popolo d’Israele: Abraamo e Davide. Se Dio si è comportato così con loro, non lo farà anche con i loro discendenti? Il vangelo di Matteo inizia proprio con [...]

ABRAAMO E DAVIDE GIUSTIFICATI MEDIANTE LA FEDE (4:1 a 4:12)2020-12-26T11:28:48+00:00

Scienza moderna e fede

2021-02-04T15:18:48+00:00

«C’è un superficiale conflitto ma un profondo accordo tra scienza e religione teistica, ma un superficiale accordo e un profondo conflitto tra scienza e naturalismo».1 Alvin Plantinga. Nella cultura popolare è ancora diffusa l’idea che scienza e fede siano incompatibili, o che addirittura la scienza moderna sia in conflitto con il cristianesimo, così come con qualsiasi altra religione. In questo articolo mostreremo che, al contrario, c’è un profondo accordo tra scienza e fede, in particolare con quella cristiana. Nascita della scienza moderna Studiando la storia e filosofia della scienza, non è difficile accorgersi che la scienza moderna stessa sia nata [...]

Scienza moderna e fede2021-02-04T15:18:48+00:00

Aborto e cristianesimo

2021-03-15T18:12:21+00:00

La moralità dell’aborto dovrebbe essere discussa in base al seguente argomento: 1) Gli esseri umani hanno il diritto di vivere. 2) Un feto in via di sviluppo è un essere umano. 3) Quindi, i feti hanno il diritto di vivere. Se le due premesse sono vere, la conclusione segue inevitabilmente. La prima (1) è sicuramente vera. La comunità internazionale riconosce agli esseri umani i diritti fondamentali indipendentemente dalla loro razza, colore della pelle, religione, classe sociale, età, e così via. Tra questi diritti fondamentali c’è ovviamente anche quello alla vita. La seconda premessa (2) sembra essere quella cruciale. La scienza e [...]

Aborto e cristianesimo2021-03-15T18:12:21+00:00

Omosessualità e cristianesimo

2020-12-19T18:19:50+00:00

Prima di poter discutere sulla moralità dell’omosessualità è necessario fare chiarezza sulla sua natura, in quanto nella cultura popolare c’è molta confusione, da chi pensa che sia una questione di identità a chi pensa che sia una forma di malattia. Analizzando le evidenze che abbiamo a disposizione mostreremo che non è nessuna delle due. Per semplicità, con comportamento omosessuale intenderemo dire qualsiasi tipo di comportamento non eterosessuale. Natura dell’omosessualità DIFFUSIONE MALATTIE VENEREE. Il Centro per il Controllo e Prevenzione delle Malattie (CDC), nel 2017 ha riportato uno studio 1 che mostra come le malattie veneree all’interno della comunità omosessuale abbiano [...]

Omosessualità e cristianesimo2020-12-19T18:19:50+00:00

Argomento teleologico

2021-02-04T12:49:05+00:00

«Ad un certo punto, certamente, ci viene chiesto a tutti quale sia l’argomento migliore dell’altro lato contro cui ci si siamo imbattuti. Penso che ognuno di noi sceglierebbe quello del fine-tuning come il più intrigante. […] Devi passare del tempo a pensarci. Non è banale». Christopher Hitchens, uno dei quattro cavalieri del nuovo ateismo.1 L’argomento teleologico, dal greco téleos, ovvero fine, è diventato popolare principalmente grazie a William Paley, il filosofo e teologo naturale che ha reso famosa l'analogia dell’orologiaio. Paley inizia la sua Teologia naturale raccontando che se attraversando una brughiera inciampasse su un orologio, dedurrebbe immediatamente che esso deve [...]

Argomento teleologico2021-02-04T12:49:05+00:00
Torna in cima